Cerca

Rimborsi malattia/infortunio/visita spec.

TRATTAMENTI A CARICO DELLE AZIENDE DURANTE LE ASSENZE DAL LAVORO - Accordo Nazionale 10 marzo 1988 (in vigore da aprile 1988)

 Durante le ASSENZE causate da

  • Malattia
  • Maternità/paternità
  • Malattia professionale
  • Infortunio sul lavoro
  • Infortunio extra lavoro
  • Visite specialistiche
  • Terapie/prestazioni ambulatoriali

Ai dipendenti delle Aziende ISCRITTE alla CEDA è assicurata, nell’ambito dei termini di conservazione del posto di lavoro (vedi tabella allegata):

  • La retribuzione (sulla base del normale ORARIO CONTRATTUALE di 8 ORE GIORNALIERE – 40 ORE SETTIMANALI o di eventuale ORARIO RIDOTTO in caso di lavoratori a tempo parziale), purché le assenze siano comprovate da regolare certificazione medica e siano riconosciute da INPS-INAIL durante i periodi indennizzabili dagli Istituti;
  • Il 49% della retribuzione nelle giornate di malattia non indennizzate dall’INPS per effetto del superamento dei 180 giorni di assenza nell’arco dell’ANNO SOLARE, purché comprovate da regolare certificazione medica.

N.B. – La corresponsione di detta integrazione è dovuta per le sole giornate non indennizzate dall’INPS  e comunque fino al termine massimo di conservazione del posto di lavoro previsto dal CCNL (vedi tabella allegata);

  • Il 50% dell’integrazione prevista (a seconda del periodo) nelle giornate di MALATTIA in cui l’INPS riduce della metà l’indennità, a titolo di sanzione al 50% PER ASSENZA INGIUSTIFICATA A VISITA DI CONTROLLO.

NULLA COMPETE AL DIPENDENTE NELLE GIORNATE IN CUI L’INPS, per lo stesso motivo di cui sopra, APPLICA LA SANZIONE AL 100%;

  • Per Visite Specialistiche, terapie/prestazioni ambulatoriali, il rimborso CEDA è relativo alle ORE EFFETTIVAMENTE PERSE, nell’ambito dell’orario lavorativo.

Come sotto schematizzato, a differenza di quanto avviene per le prestazioni a carico degli istituti previdenziali, i trattamenti economici integrativi di cui sopra, da corrispondersi in busta paga, essendo stati posti a carico dell’azienda a partire dal 01/04/1988, devono essere assoggettati anche a contribuzione previdenziale.

Elementi della retribuzione

Base imponibile

SI (soggetto) NO (non soggetto)

Contributiva

Fiscale (IRPEF + Addizionali all’IRPEF)

Prestazioni a carico degli Istituti previdenziali anticipate dal datore di lavoro

 

NO

 

SI

Trattamenti integrativi c/ditta (malattia, maternità, infortunio, visita specialistica)

 

SI

 

SI

Resta fermo il principio della mutualizzazione dell’onere tramite la CEDA, la quale si farà carico del trattamento economico corrisposto al lavoratore mediante RIMBORSO alle Aziende. 

I rimborsi CEDA alle Aziende spettano per l’intero importo corrisposto all’operaio se nel TRIMESTRE SOLARE SCADUTO PRIMA DELL’EVENTO risultano denunciate almeno 450 ore, computando a tale effetto le ore ordinarie di lavoro, le ore comunque retribuite, quelle di malattia, infortunio e Cassa Integrazione Guadagni.

Se le ore così computate risultano inferiori a 450, il RIMBORSO é proporzionalmente RIDOTTO.

Per  gli operai assunti da meno di 3 mesi il rimborso è effettuato per intero.
© 2010 - 2019 cedabologna.it - Cookie policy