Cerca

D.u.r.c. On Line

A seguito pubblicazione del D.M. 30 gennaio 2015 attuativo all’art. 4 del D.L. 34/2014 per la semplificazione del D.U.R.C., dal 1° luglio 2015 è attiva la nuova procedura di Durc on line (DOL).

RIFERIMENTI NORMATIVI:

-          Art. 4 del D.L. n. 34/2014 convertito in Legge. N. 78/2014 recante “semplificazioni in materia di regolarità’ contributiva”;

-          Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 30/2015 – “semplificazioni in materia di regolarità contributiva”;

-          Circolare del  Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 19/06/2015.

ACCESSO AL SISTEMA:

A partire dal 1° LUGLIO 2015, per poter effettuare le richieste di regolarità contributiva, bisognerà accedere ai portali di Inps o di Inail con le credenziali ( ID – password ) già in possesso dell’impresa e seguire le indicazioni dei siti stessi.
I portali di Inps e di Inail permettono di verificare l’esistenza o meno di un D.U.R.C. positivo e in corso di validità (120 gg dalla prima richiesta) e, in caso positivo, ne consentono la visualizzazione e la stampa.
Nel caso in cui non fosse presente alcun D.U.R.C. in corso di validità, ma risultasse essere in corso una precedente richiesta effettuata da altri soggetti, il sistema comunicherà tale informazione all’interessato, il quale dovrà attendere l’esito di questa istruttoria.
Nel caso non fosse presente né un  D.U.R.C. in corso di validità , né una istruttoria richiesta da altri soggetti, il portale permetterà di effettuare una richiesta di rilascio D.U.R.C. (funzione richiesta regolarità), indicando il solo codice fiscale del soggetto per il quale si vuole ottenere il documento. Il sistema automaticamente  interrogherà gli archivi di Inps , Inail  ed, eventualmente, delle Casse edili. Se il soggetto per il quale si richiede il D.U.R.C. è in regola con tutti gli Istituti, riceverà risposta immediata e sarà possibile visualizzare e stampare il D.U.R.C. positivo.

INVITO ALLA REGOLARIZZAZIONE:

In caso di irregolarità dell’impresa con uno o più Istituti, la stessa riceverà tramite PEC da ciascun ente interessato un “invito alla regolarizzazione”, con il dettaglio della motivazione dell’irregolarità e l’eventuale importo a debito da saldare entro 15 giorni dal ricevimento della stessa. Se l’azienda non ottempererà a quanto richiesto nei suddetti termini, la fase istruttoria verrà conclusa confermando lo stato di irregolarità. Il sistema in automatico (e comunque nel termine massimo di 28 giorni) emetterà un D.U.R.C. IRREGOLARE.

NOVITÀ DELLA NUOVA PROCEDURA:

Si fa presente che con la nuova procedura di Durc on line, anche le imprese senza dipendenti (operai/impiegati) sono tenute all’iscrizione presso la Cassa Edile. Infatti il nuovo “sistema automatico” del D.U.R.C. inoltra la verifica di regolarità anche alle Casse Edili in base al codice CSC  (Codice Statistico Contributivo) attribuito all’impresa dall’Inps, in funzione del fatto che la ditta abbia o abbia avuto in passato una posizione nel Settore Edile (in base al contratto applicato, secondo quanto stabilito dall’art. 49 della Legge n. 88/1989).

Pertanto:

-se l’impresa non risulta mai essere stata iscritta alla C.E.D.A.

-se l’impresa è stata iscritta in passato alla C.E.D.A. ma attualmente risulta “sospesa” (in quanto senza dipendenti operai/impiegati)

la stessa è tenuta rispettivamente ad iscriversi o a riattivare la propria posizione con la C.E.D.A., senza ulteriori oneri aggiuntivi a carico e al solo scopo di ottenere un D.U.R.C. regolare.

Si invitano gli Uffici Paghe e i Consulenti del Lavoro a contattare i ns. uffici, per l’invio della modulistica da compilare nei suddetti casi.

 

 

 

© 2010 - 2019 cedabologna.it - Cookie policy